Incontro con la presidente del Municipio XII

Oggi abbiamo incontrato la Presidente del Municipio XII Silvia Crescimanno e l’Assessore all’Ambiente Maria Novella Terribili.
L’incontro era stato richiesto da noi Comitato di Quartiere Monteverde Nuovo insieme al Comitato di Quartiere Monteverde Vecchio e allo SPI CGIL per confrontarci  sull’ambiente e sulle ricadute nel nostro territorio. Naturalmente abbiamo espresso tutte le nostre preoccupazioni.

Ci siamo resi disponibili a contribuire con azioni specifiche e a monitorare il territorio su vari aspetti riguardanti il tema ambientale,  e, pur conoscendo le difficoltà del Municipio per quanto riguarda le risorse economiche, abbiamo sostenuto che alcune delle iniziative possono essere realizzate a costo zero. L’intenzione è quella di rendere il nostro quartiere più vivibile e per questo abbiamo chiesto un tavolo partecipato che si riunisca periodicamente, tavolo che dopo la prima fase sperimentale può essere allargato agli altri comitati di quartiere presenti nel Municipio XII.

C’è stata la disponibilità sia dell’assessore che della presidente che entro quindici giorni ci riconvocheranno per avviare la discussione sulle specificità.

In programma corso per “osservatore ambientale” nella sede del Comitato

In programma corso per “osservatore ambientale” nella sede del Comitato

E’ in programma l’organizzazione e lo svolgimento di un corso gratuito per “OSSERVATORE AMBIENTALE”  presso la nostra sede in Via Pietro Cartoni 1.

Il corso sarà  tenuto da esperti dell’Accademia Kronos, Associazione storica operante da molti anni sul territorio nazionale. La figura dell’Osservatore Ambientale sarà presto istituzionalizzata presso i Municipi (alcuni Municipi l’hanno già fatto) e potrebbe essere un incentivo per migliorare l’ambiente.

Chi vuole partecipare al corso può inviare la propria adesione a:

info@comitatomonteverdenuovo.it

e riceverà in tempi brevi tutto il materiale.

Per avviare il corso occorre avere almeno 15/20 presenze. La data sarà decisa a raggiungimento del numero di partecipanti richiesto.

Firma la petizione “Forlanini ai cittadini”

Il Coordinamento dei Comitati, delle Associazioni e dei Cittadini per il FORLANINI BENE COMUNE-PROPRIETA’ PUBBLICA,  costituitosi  da oltre due anni è impegnato a promuovere una campagna di sensibilizzazione, anche attraverso una petizione on-line, per chiedere che l’ex Ospedale Carlo Forlanini  di Roma, sia riconvertito in struttura socio-sanitaria. In particolare si chiede  di istituire un TAVOLO partecipato di confronto e di proposte condivise per la valorizzazione e la fruibilità di questa struttura da parte dei cittadini dei territori interessati.

Il Forlanini, soggetto a vincolo dal Mibact, con la sua superficie di 280mila metri quadri, un parco monumentale ricco di piante pregiate e rare, 2 teatri, una chiesa, un Museo Anatomico unico nel suo genere, persino un lago sotterraneo, non può essere privato della sua identità per fare “cassa”. Nel 2006, infatti, la Regione Lazio, per ripianare il debito accumulato, ha dismesso l’Ospedale Forlanini, eccellenza del territorio e vanto Nazionale per le patologie respiratorie fin dal 1934.

Da 10 anni, nonostante validi progetti presentati per la riconversione del complesso ospedaliero in struttura socio-sanitaria e le richieste dei cittadini, questo patrimonio pubblico è stato abbandonato all’incuria e al degrado. Nel Dicembre 2016, una delibera approvata dalla sola Giunta Regionale ha trasformato il Forlanini da “Bene indisponibile” a “Bene disponibile” (alla vendita).

La Regione Lazio ha recentemente indetto un Bando di consultazione on-line per dare “voce” cittadini, che tuttavia permette di  esprimere una sola opzione e mette a disposizione solo 20.000 metri quadri, del tutto  inadeguati rispetto ai fabbisogni e alle richieste del territorio interessato.

Il nostro obiettivo è quello di impegnare le Istituzioni ad accogliere le seguenti istanze principali :

1) abbattimento dei fitti passivi in campo sanitario (distretti, poliambulatori, 118) e istituzionale (Municipi  e Pubblica Sicurezza), con vantaggio per le casse regionali;

2) creazione di una RSA pubblica;

3) creazione di spazi per fini Culturali e Sociali, come occasione di nuovi posti di lavoro per i giovani;

4) valorizzazione del Museo Anatomico;

5) fruizione pubblica del parco;

6) reinserimento dei Corsi di Laurea per le professioni sanitarie

7) proposta di inserimento di questa struttura fra i Beni del Patrimonio Unesco

.

 

Questa petizione sarà consegnata a:

  • Presidente Della Repubblica Italiana
    Sergio Mattarella (Presidente Della Repubblica Italiana)
  • Ministro della Salute
    Beatrice Lorenzin
  • Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
    Dario Franceschini

Sottoscrivi la petizione

 

Riflessioni critiche sulla partecipata manifestazione contro la vendita del Forlanini

E’ stata una grande e partecipata manifestazione quella del 1 aprile contro la vendita dell’ex Ospedale Forlanini, ma corre l’obbligo di fare una riflessione:
con la nostra azione abbiamo stanato la Regione che ha cominciato a muoversi dopo che il Cordinamento dei Comitati ha preso visibilità sul territorio del Municipio XII e XI con tantissime iniziative e coinvolgendo cittadini interessati alla soluzione per il Forlanini.
Le nostre iniziative condivise sono state qualche volta ostacolate da chi pensa che la Regione Lazio in questi anni ha fatto bene lasciando questa bellissima struttura al degrado più assoluto, che ha fatto bene a non consultare il territorio, che ha fatto bene a dichiarare vendibile il complesso ad una cifra irrisoria, insomma che ha fatto e fà bene tutto ciò che fà.
Allora io mi domando: PERCHE’ OGGI NON SONO VENUTI IN PIAZZA A DIRCI CHE STIAMO SBAGLIANDO NOI? PERCHE’ NON SI CONFRONTANO?
Allora è dato pensare che i motivi sono altri e non riguardano il Forlanini. Adesso attendiamo che la Regione si confronti con il Comune, i Municipi ed i cittadini per mettere in piedi un progetto condiviso.
PASSIAMO DALLE CHIACCHIERE AI FATTI E SOLO ALLORA POTREMMO VEDERE CHE AVEVA RAGIONE E CHI NO.

(Guarda le foto)